Come si imparano le lingue? Parte seconda

Posted on Updated on

C’è un modo per far sì che lo studio di una lingua non sia noioso e fine a se stesso? Perché non provare ad immergersi completamente nella lingua che si vuole imparare? In questo post cercheremo di dare alcuni suggerimenti, ci sono però molti altri modi per imparare in full immersion! Sarebbe meglio non sceglierne uno solo, ma cercare di utilizzarne diversi: un po’ di ascolto, un po’ di lettura, e così via. Ciascun metodo è infatti utile per migliorare un diverso aspetto della lingua (vocabolario, grammatica, ascolto/comprensione, lettura o scrittura). E se si ha poco tempo? Allora è meglio focalizzare l’attenzione sul metodo che rafforza lo skill in cui si è più deboli, ricordando che tutti gli aspetti della lingua dovranno però venire allenati!

Il modo migliore sarebbe naturalmente andare a fare un giro all’estero: dopo lo shock iniziale l’istinto di sopravvivenza prende il sopravvento e generalmente ci si trova a fare cose che mai si sarebbe pensato di essere in grado di fare! In questo modo si è obbligati a vincere timidezze e insicurezze che sono il primo ostacolo nell’apprendimento di una lingua!

Ma ci si può dare da fare anche rimanendo a casa: ecco qualche idea.

Uno dei primi suggerimenti è quello di leggere, leggere, leggere. Il vantaggio della lettura è che si può leggere dovunque, appena si ha un momento libero, e, in quei casi in cui tenere in mano un libro è improponibile,  come quando si è al volante o quando si sta riordinando casa, si più ascoltare un audiolibro, che allena anche la capacità di ascolto/comprensione. Gli audiolibri andrebbero ascoltati più volte, anche seguendo il testo su carta: vedendo le frasi scritte si riescono a notare e ricordare meglio le strutture grammaticali. Dove trovare il tempo? Va bene, più facile a dirsi che a farsi.

Oltre ai libri si possono leggere riviste, giornali, siti Internet e qualunque altra cosa stimoli la curiosità. All’inizio lo sforzo richiesto sarà elevato, ma con il tempo tutto diventerà tutto più facile.

Un’altra idea è quella di guardare un film in lingua originale, tenendo però presente che non aiutano a migliorare la comprensione grammaticale. Oltre al fatto che è difficile cogliere una struttura grammaticale nel mezzo di una scena di azione, bisogna anche ricordare che la lingua dei film non è mai grammaticalmente perfetta: vengono spesso usate espressioni colloquiali che non si trovano nei libri di testo. Questo non è però negativo, nei film viene utilizzata la lingua “vera”, quella che si deve imparare per capire la gente per strada – ad esempio l’inglese ricco di phasal verb ed espressioni idiomatiche. Se scegliete di accendere i sottotitoli, ricordatevi che devono essere in inglese: vi devono aiutare a seguire il dialogo, non distrarre la vostra attenzione da esso.

La televisione dà a sua volta buoni spunti: guardare il telegiornale, i telefilm o i cartoni animati con i propri figli è utile per esercitare la propria capacità di ascolto ed entrare in contatto con vocaboli nuovi.

Anche la musica è un ottimo modo per imparare una lingua: il principale vantaggio della musica è che memorizzando, anche involontariamente, una canzone, si memorizzano parole o espressioni nuove che verranno poi utilizzate durante le conversazioni. Per rafforzarne l’utilità, si può cercare il testo delle canzoni – ad esempio su Internet – e sforzarsi di capirne il senso con l’aiuto di un vocabolario. Non preoccupatevi se le regole grammaticali non tornano: la musica, dopo tutto, è poesia e spesso gli artisti si prendono una licenza poetica!

Una competenza linguistica difficile da rafforzare è la scrittura: a meno che non si abbia un forte incentivo sul lavoro o nella vita privata, a pochi viene in mente di scrivere in una lingua straniera per il semplice gusto di farlo. E anche nei casi in cui si scriva per lavoro, è probabile che ci si specializzi nel registro che viene richiesto per la propria attività, trascurando tutti gli altri. In realtà, a meno che non rientriate in uno dei due casi sopra o vi stiate preparando per un esame particolare, la scrittura è lo skill senza il quale si riesce a sopravvivere meglio. Se si ha la necessità di imparare a scrivere da soli, in commercio si trovano dei libri di testo specifici per i vari obiettivi (preparazione esami, terminologia legale, business ecc.) ricchi di temi di scrittura, suggerimenti utili, esempi.

Quale modo migliore per esercitarsi nella scrittura se non commentare questo post… in inglese! Niente vergogna, siamo qui per imparare! We are waiting for you!

Più avanti continueremo su questo argomento cercando di dare altri consigli utili!

Bye!

Please share your thoughts with us!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s